Un po’ di storia

Spazio Zero 1975

Un giorno nel ’75

La Scuola Popolare di Musica di Testaccio è più di una scuola di musica.

E’ un grande laboratorio culturale dove da più di quarant’anni insegnanti e studenti, giovani e adulti si confrontano e si trasmettono conoscenze per dar spazio ai propri desideri.
Nel 1975, quando Bruno Tommaso e un folto gruppo di musicisti (Martin Joseph, Tony Ackerman, Maurizio Giammarco, Giancarlo Schiaffini, Eugenio Colombo, Michele Iannaccone, Danilo Terenzi e molti altri) diedero vita alla SPMT, è iniziata una storia che ha coinvolto negli anni centinaia di musicisti e migliaia di studenti, e prodotto una delle scuole di musica più note e stimate in Italia ed in Europa.

La scuola nasce con l’obiettivo del “fare musica tutti”, in cui ciascuno può realizzare concretamente il proprio desiderio di avvicinarsi ad uno strumento, di conoscere diversi linguaggi musicali, di suonare con gli altri senza rinunciare al rigore proprio di una scuola.
Chi vuole diventare musicista di professione può allargare i propri orizzonti e fare esperienza di musica d’insieme in organici avanzati e dentro linguaggi sonori diversi.

La pratica d’insieme è promossa come momento di socializzazione e scambio di idee ed esperienze, come metodo di apprendimento e di trasmissione dei saperi.
Ogni anno si propongono seminari, conferenze, rassegne concertistiche, gite di ricerca.
Dal 1985 è attiva una biblioteca musicale riconosciuta dal Comune di Roma.

È una associazione culturale dove ciascuno può esprimersi e trovare spazi di attività individuale e collettiva
È un luogo di incontro, dove è possibile realizzare i propri progetti musicali, formare gruppi, intraprendere iniziative.
È un progetto culturale avanzato, che promuove la sperimentazione e la ricerca di nuove forme di espressione, di conoscenza tecnica, storica e critica.
È un luogo di apprendimento musicale con percorsi differenziati adattabili alle
diverse esigenze, dal professionale all’amatoriale, ed aperti a qualsiasi linguaggio e forma di espressione.