Come funziona la scuola

Orchestra di Musica Tradizionale ph C.M. Causati
Fasce di Frequenza

Il progetto didattico della Scuola è organizzato in tre fasce di frequenza: introduttiva, intermedia e avanzata.
Alla fascia introduttiva accedono tutti i principianti e le persone interessate a fornirsi degli strumenti utili alla comprensione del linguaggio musicale, a prescindere dalla scelta dello studio di uno strumento. Dal secondo anno di studio strumentale è possibile inserirsi nei laboratori di musica di insieme di base.
Alla fascia intermedia e di approfondimento accedono tutti coloro che hanno già una pratica strumentale o vocale e che vogliano ampliare le proprie competenze teoriche, suonare insieme agli altri, avviare un percorso sulla composizione.
E’ possibile scegliere fra due formule di frequenza: “solo laboratorio/i” oppure “laboratori più lezione individuale”.

Laboratori

Sono il centro dei percorsi formativi della Scuola: corsi collettivi di durata variabile a cadenza settimanale.
Tutti i livelli di frequenza mettono a disposizione laboratori teorici, di ascolto guidato e di musica d’insieme. Questi ultimi sono organizzati in piccole e grandi formazioni, formazioni miste o della stessa famiglia di strumenti.

Corsi Individuali

Sono lezioni settimanali individuali di 45 minuti (30 minuti per i giovanissimi) per tutti i livelli di strumento, voce e composizione. I corsi individuali sono in alcuni casi integrati dai laboratori di classe o interclasse, dedicati alla stessa “famiglia” strumentale (chitarre, ottoni, voci, archi…).
Per i bambini sono stati ideati specifici corsi collettivi di introduzione allo studio di alcuni strumenti.

Piano di Studi

Ogni socio ha un piano di studi personalizzato secondo le proprie competenze, gli interessi e il tempo da dedicare: l’Ufficio Informazioni e la Commissione Didattica sono a disposizione per chiarire i programmi dei corsi e il funzionamento della scuola, per formulare un percorso individualizzato.

Saggi e Concerti

La Scuola organizza durante l’anno lezioni aperte, saggi e concerti degli allievi, nella propria sede e anche presso altre associazioni.
I grandi organici partecipano ad eventi culturali promossi dal Comune di Roma e da altri enti territoriali.