Freon

Freon

Freon è lo spazio dedicato dalla Scuola alla nuova musica.
Ideato nel 1993 da Stefano Cardi, è stato inaugurato con una stagione ricca di eventi presso il suggestivo scenario del Mattatoio detto “Il Motore” (locale collegato alle ex-celle frigorifere, il nome Freon deriva appunto dal gas).
In questi 28 anni Freon si è affermato come uno dei principali spazi dedicati alla nuova musica in Italia.

Il Freon Ensemble, nato da questa iniziativa e formato da solisti dell’area romana e da docenti della scuola, è progressivamente diventato uno tra i più attivi ed originali sulla scena.

Un format particolare all’interno della stagione denominato Atlante sonoro, è stato presentato al pubblico romano dal 2009 al 2014, progettato da Stefano Cardi insieme al musicologo Claudio Vedovati e al compositore Giuliano Bracci, con la collaborazione della coordinatrice didattica della SPMT  Giuliana Pella, ed i contributi multimediali di Francesca Checchi e Lino Notaristefano.
Attraverso una lettura musicale di “parole chiave” della cultura contemporanea, è stato proposto un ampio ciclo sulla musica dei nostri tempi. Una sorta di sillabario che ha permesso di indagare nella proteiforme musica d’oggi, avvicinando le culture e i linguaggi che la animano, mettendo in luce le loro caratteristiche e le diversità di tecniche e stili, ma anche cogliendo le assonanze e le vicinanze che esse mostrano nel raccontare complesse storie della contemporaneità.
L’Atlante è stato riproposto nel 2021 con appuntamenti in streaming e dal vivo e proseguirà nelle prossime stagioni.
Alcuni degli autori ospitati nelle passate stagioni:
Claudio Ambrosini, Emilio Calandin, Mauro Cardi, Giulio Castagnoli, Aldo Clementi, Azio Corghi, Michele Dall’Ongaro, Matteo D’Amico, Fabrizio de Rossi Re, Franco Donatoni, Ivan Fedele, Luca Francesconi, Shih Hui Chen, José Manuel López López, Gabriele Manca, Francesco Pennisi, Jesús Rueda, Alessandro Sbordoni, Salvatore Sciarrino, Fausto Sebastiani, Gabrio Taglietti.