Segnalazioni

Testaccio Jazz Orchestra

Michele Iannaccone racconta la storia della Testaccio Jazz Orchestra, storica big band della scuola...

2

Questa Big Band è da molti anni uno dei laboratori della Scuola di Testaccio. 

Ha ereditato dalla tradizione didattica della Scuola un modo di fare musica basato non solo sull'aspetto tecnico ma sulla parte emotiva e sentimentale dell'esecuzione musicale.

Il corso è tenuto da Silverio Cortesi, che, con il suo paziente ed infaticabile lavoro, ha raccolto e sviluppato stimoli ed esperimenti dei primi tempi della vita della Scuola, ed è arrivato a definire un suo metodo, che mette assieme nuovo e antico.

Negli anni in cui è nata la Scuola, la musica, nella nostra società, era riservata ad un limitato giro di persone. La grande intuizione fu mettere insieme tutti coloro che avevano il desiderio di suonare e farli partecipare ad un grande momento di aggregazione, in una situazione di entusiasmo e spontaneità. In questo modo una varietà incredibile di appassionati, ognuno con la sua storia, la sua cultura e i suoi sogni si è avvicinata alla musica.

Tutto ciò ha formato uno stile, un modo di suonare, oserei dire, un suono "testaccino", in cui si ritrova la variegata presenza dei partecipanti, la varietà dei gusti e la curiosità per i vari linguaggi musicali.
Questo suono è il suono della Testaccio Jazz Orchestra.
Su tutto prevale la passione per la musica come momento di creatività e la gioia di suonare.

La Band è composta da oltre venti elementi tra titolari (4 trombe, 4 tromboni, 5 sassofoni e sezione ritmica) e simpatizzanti. Comprende studenti, amatori, docenti e professionisti, che vivono questa esperienza con la stessa intensità.
Anche il repertorio punta sulla varietà, attinge ai diversi periodi storici del jazz e usa anche arrangiamenti originali (Marco Tiso, Raffaele Cassa, Germano Falcione, Michele Iannaccone, Antonello Sorrentino, Silverio Cortesi, Giancarlo Gazzani).

Negli ultimi anni si è esibita, oltre che nella Scuola di Testaccio, in vari locali di jazz romani, in festival ed altre manifestazioni musicali, ed ha realizzato collaborazioni importanti come quella con la cantante Joy Garrison.

Dal 2006 l'orchestra si avvale della guida e dell'esperienza artistica di Michele Iannaccone (tra i fondatori della Scuola) nella duplice veste di direttore e arrangiatore, della preziosa partecipazione al sax tenore di Enzo Scoppa e dell'apporto creativo ed ispirato della batteria di Nicola Raffone, altra presenza storica.

Michele Iannaccone

Scuola Popolare di Musica di testaccio
 seguici su facebook seguici su youtube seguici su twitter seguici su instagram