Armonia 1

Insegnanti

Antonello Sorrentino

Descrizione

Corso diviso in tre moduli con un primo livello ad indirizzo generale e due livelli ad indirizzo jazz.
Per accedere al corso è necessario possedere i requisiti richiesti.
E' previsto un test d’ingresso o un colloquio preliminare.

Armonia 1 indirizzo generale
Un accordo è un insieme di almeno tre note diverse.
Il corso di Armonia 1 prevede lo studio dei diversi accordi e del loro collegamento partendo da nozioni basilari come la serie degli armonici, gli intervalli, le scale.
Gli allievi devono aver già frequentato i corsi di introduzione alla musica o avere conoscenze analoghe (intervalli, tetracordi, scale, teoria musicale, solfeggio cantato, dettato melodico).
Per approfondire la pratica della lettura intonata polifonica e armonica è consigliata la frequenza precedente o parallela al corso di Introduzione alla Musica 3.

Il corso è teorico-pratico e gli allievi, oltre a comprendere le varie nozioni, saranno incoraggiati a “sentire gli accordi” attraverso la pratica del dettato armonico e del canto di un semplice corale.
Il corso si propone di rendere gli allievi in grado di analizzare e scrivere semplici successioni armoniche a quattro parti, di armonizzare una melodia data e infine di elaborare, su un giro dato, una melodia.
Sono approfondite le basi dell'armonia tonale quali il concetto di tono e di modo, le regioni e le cadenze, le note estranee, evidenziando come gli stessi concetti valgano sia per un preludio di Bach che per una canzone dei Beatles.
Sono presentate semplici forme musicali, con un attenzione particolare al blues.
Gli allievi possono proseguire lo studio dell'armonia e della scrittura musicale all'interno dei corsi di armonia jazz (2 e 3), o in parallelo seguire il programma del laboratorio di Introduzione alla Composizione.

Armonia 2 indirizzo Jazz
Questo corso è rivolto a coloro che vogliono creare un brano, improvvisare, accompagnare uno “standard” o arrangiare musica d'impronta jazzistica.
In questa annualità vengono approfondite le basi gettate nel corso Armonia 1 entrando nel dettaglio riguardo alla pratica specifica che il jazz ha fatto dell'armonia tonale e dei concetti originali “inventati” dai musicisti jazz per descrivere particolari consuetudini.

Il corso è pertanto rivolto a chi abbia già frequentato il corso di Armonia 1 o abbia conoscenze analoghe (successioni in tonalità maggiore e in tonalità minore, cadenze, collegamento armonico di triadi, armonizzazione della scala maggiore e delle scale minori, preparazione e risoluzione di dissonanze) che in ogni caso sono verificate da un test d'ingresso.
Durante il corso si studiano le parentele e le possibilità di collegamento tra armonie apparentemente lontane, ripercorrendo la graduale estensione dell'armonia tonale diventata una delle caratteristiche del jazz.
Gli allievi possono in questa maniera comprendere il percorso armonico “nascosto” alla base di brani altrimenti enigmatici, maturando un importante strumento per sviluppare un linguaggio personale senza farsi imbrigliare dagli accordi.
Alla stessa maniera con questo studio si arricchiscono le possibilità di armonizzazione di uno standard e di elaborazione di una successione di sigle, sia a livello di improvvisazione che di accompagnamento o composizione.

Vengono prese in esame le forme tipiche del repertorio jazzistico, e, in particolare ci si sofferma sul Blues e sulla forma canzone, analizzando “song” di autori come C. Porter, G. Gershwin, J. Kern. Sono presi in esame anche assoli e brani di autori come C. Parker, T. Monk, M. Davis, J. Coltrane, C. Mingus per vedere come sono stati messi in pratica dai grandi maestri i concetti studiati.

Gli allievi che hanno seguito questo corso possono continuare lo studio nel corso di armonia 3 e nei corsi e seminari di arrangiamento e composizione jazz.

Armonia 3 indirizzo Jazz
Da un accordo può seguire un qualsiasi altro accordo. Questa è la premessa del corso di armonia avanzata, che deve servire da guida nella giungla di possibilità di concatenare accordi diversi.
Dopo aver approfondito nel corso di armonia 1 e 2 le possibilità date dal sistema tonale, ci si concentra sulle possibilità date da altri sistemi modali, o da sistemi simmetrici, come per esempio quelli usati da autori come J. Coltrane o Wayne Shorter nelle loro composizioni.

Questo corso è flessibile, in base agli interessi dei partecipanti, e può essere impostato per sviluppare percorsi specifici su un argomento o su un autore.
Gli allievi familiarizzano con determinate tecniche di scrittura e di composizione, per realizzare nel corso dell'anno brani, con la possibilità di farli eseguire a qualche organico della scuola.

Questo laboratorio è luogo ideale dove far incontrare strumentisti di livello avanzato, arrangiatori e compositori che vogliano approfondire tematiche legate all'armonia o ai voicing. L'ascolto e l'analisi in classe di semplici arrangiamenti sarà un'importante attività collaterale di questo corso, per aiutare gli allievi nell'organizzazione della propria musica.

Orario e sede

Armonia 1

Giorno Orario Aula
lunedì 19.00 - 20.30 9

Armonia 2 Jazz

Giorno Orario Aula
lunedì 17.30 - 19.00 9

Armonia 3 Jazz

Giorno Orario Aula
lunedì 16.00 - 17.30 9
Siamo anche su  facebook you tube