Introduzione alla Musica 1 e 2

Insegnanti

Maddalena DeodatoManuela Garroni

Descrizione

Finalità, obiettivi e metodo di lavoro
Obiettivo del corso è arrivare ad ottenere una consapevolezza pratica e una piena assimilazione degli elementi principali del linguaggio musicale.
Obiettivo realizzato tramite un percorso didattico che nella Scuola è utilizzato ormai da più di vent'anni e che ha voluto ovviare a certe rigidità del metodo tradizionale del solfeggio parlato.

Nei primi due anni si arriva a conquistare attraverso l'esperienza vocale, ritmica e musicale in genere

  • conoscenza della notazione sul pentagramma
  • precisione e accuratezza nella lettura ritmica
  • pratica del canto delle varie altezze e degli intervalli, attraverso un repertorio vario e stimolante
  • riconoscimento di timbri diversi e conoscenza degli strumenti musicali
  • capacità di individuare il contesto storico e stilistico dei brani che si cantano e si ascoltano
  • consapevolezza dell'aspetto armonico-verticale della musica
  • ruoli principali e funzioni del sistema tonale: concetti di tonica, dominante e sottodominante
  • sensibilizzazione alle varie forme e strutture musicali
  • utilizzazione di tutti i materiali studiati a fini compositivi

Nel corso viene quindi data particolare importanza a

  • Ascolto
    L'ascolto è il veicolo principale con cui all'inizio si sperimentano e si imparano a riconoscere gli elementi, le strutture, le forme e stili del linguaggio musicale. È fondamentale sviluppare l'abitudine ad un ascolto attivo, troppo spesso la musica è solo un sottofondo della nostra giornata!
  • Lettura ritmica 
    - riconoscimento della pulsazione, degli accenti e del metro (andamento)
    - lettura progressiva delle varie figurazioni ritmiche in tempi semplici e composti, tramite brani musicali o con esercizi solo ritmici
    Per la ritmica è principalmente usata la nomenclatura e la didattica del metodo Kodaly
  • Canto
    - riconoscimento progressivo delle varie altezze dei suoni e degli intervalli attraverso la chironomia
    - lettura cantata di brani musicali presi dal repertorio tradizionale, popolare, classico e jazz Di ogni brano viene prima riconosciuto e assimilato:
    a) il metro
    b) la struttura
    c) la forma, le frasi musicali
    d) lo stile
    Al canto è data l'importanza di una esecuzione musicale, perciò sono curati il suono, l'intonazione, la precisione ritmica, l'intensità espressiva e soprattutto il divertimento di fare musica. La forma del canone è usata fin dalla prima lezione e rimane parte fondamentale della didattica vocale, abituandosi fin dall’inizio a cantare a più voci

Orario e sede

Introduzione alla Musica 1

Giorno Orario Aula Insegnante
lunedì 19.00 - 21.00 1 Maddalena Deodato
martedì 19.30 - 21.30 1 Maddalena Deodato
mercoledì 16.00 - 18.00 1 Maddalena Deodato
giovedì 18.30 - 20.30 4 Manuela Garroni
martedì (da febbraio) 18.45 - 20.45 2 Manuela Garroni

Introduzione alla musica 2 

Giorno Orario Aula Insegnante
lunedì 17.00 - 19.00 4 Manuela Garroni
mercoledì 18.00 - 20.00 1 Maddalena Deodato
giovedì 19.00 - 21.00 5 Maddalena Deodato


Link e materiali

Introduzione alla musica di Maddalena Deodato
Gli allievi fin dall'inizio sono invitati a comporre semplici testi sul materiale molto semplice. Un modo per assimilare meglio il rapporto tra parole, musica e ritmo.
Spesso ne vengono fuori testi, a volte così carini da diventare degli hit con i bambini delle elementari. Un allievo, Mauro Baiocchi, ha composto dei testi per memorizzare le alterazioni di tutte le scale, compreso le tre scale minori. Ecco alcuni esempi:

  • Do - pdf 40 Kb
  • Fa - pdf 40 Kb
  • Sol - pdf 40 Kb 
Siamo anche su  facebook you tube